La musica per l’apprendimento della lingua

Spesso si sottovaluta l’enorme potenziale che la musica possiede per l’apprendimento delle lingue come L2. Il ritmo, la rima, il suono contribuiscono a creare meccanismi che facilitano la riproduzione e la comprensione dei testi, soprattutto nei bambini della scuola primaria.

Musica, infatti, è anche una materia di studio presente nelle indicazioni nazionali per il curricolo del del primo ciclo d’istruzione (consultabili qui) che va, fin dall’infanzia, promossa all’interno nelle prassi quotidiane di insegnamento/apprendimento. Si legge nelle Indicazioni Nazionali (novembre 2012):

La musica, componente fondamentale e universale dell’esperienza umana, offre uno spazio simbolico e relazionale propizio all’attivazione di processi di cooperazione e socializzazione, all’acquisizione di strumenti di conoscenza, alla valorizzazione della creatività e della partecipazione, allo sviluppo del senso di appartenenza a una comunità, nonché all’interazione fra culture diverse.

Il percorso di musica che presentiamo oggi è indirizzato ai bambini dai 6 agli 8 anni ed educa, in particolare, al senso del ritmo. Può essere interpretato come un’attività didattica trasversale da realizzare per promuovere le finalità descritte dalle Indicazioni Nazionali e per sviluppare futuri percorsi per l’apprendimento delle lingue.

Vai all’unità didattica di musica per la scuola primaria!

 

Comments are closed.