Educazione, istruzione e formazione: quali differenze?

File:Nuvola apps edu miscellaneous.svgOggi riflettiamo insieme sul significato e sulle differenze di tre parole fondamentali per il mondo della scuola: educazione, istruzione e formazione. La scuola educa, istruisce e forma. Ma che differenza c’è tra questi tre termini?

Cominciamo da istruzione.

L’istruzione è parte dell’educazione, il loro rapporto è di inclusione. E’ una manifestazione esplicita dell’educazione, con l’intento di trasferire elementi della propria cultura ad altri individui. Si basa, quindi, sul trasferimento e la condivisione delle conoscenze da coloro che le posseggono (insegnanti) a coloro che devono acquisirle (studenti). I discenti generalmente sono più giovani degli insegnanti, ma non è una regola: ci può essere, e si deve promuovere, anche l’istruzione di soggetti in età adulta (cfr. principi del LLP – Lifelong learning). In tal caso, però, l’attività didattica differisce nei modi, negli obiettivi, negli strumenti e nelle strategie.

L’educazione, invece, ha un significato più ampio: include apprendimenti legati a stili di vita, esperienze, regole di comportamento che, spesso, non sono formalizzati in ambienti specifici, ma possono avvenire in famiglia, nel gruppo dei pari, nelle altre agenzie di socializzazione durante la vita quotidiana.

Per quanto riguarda la formazione, infine, spesso si tende a usarla come sinonimo di istruzione. E’ pur vero che tale termine, come sottolineato da varie fonti°, attiene soprattutto all’area dell’ambiente professionale. Le competenze negli ambienti lavorativi, per esempio, riguardano il settore scientifico-professionale e hanno una più rapida obsolescenza rispetto alle conoscenze afferenti all’area dell’educazione e dell’istruzione, proprio perché connessi a tecnologie e metodi che variano con lo sviluppo degli strumenti tecnologici. Include, quindi, l’addestramento professionale.

º Per un approfondimento di tali temi si consiglia la lettura di: B. Vertecchi, “Le parole e le idee. Educazione, istruzione e formazione“, Tuttoscuola, XXXIV, 486, 2008, pp. 28-29.

 

Comments are closed.